FAQ - La fotografia di Matrimonio

(ovvero, tutto quello che vorreste e dovreste sapere prima di scegliermi!)

Cari (futuri) sposi,

se siete arrivati a leggere questa pagina significa che qualcosa del mio lavoro vi ha colpiti e avete voglia di scoprire qualcosa in più a riguardo!
Ho raccolto alcune delle domande che più di frequente ricevo dalle coppie, o che io stessa sarei curiosa di rivolgere se dovessi scegliere a chi affidare la cura dei ricordi del mio giorno più importante.
Quanto scritto qui può valere anche per altri settori della fotografia di cui mi occupo, come la ritrattistica, le foto di eventi, i servizi dedicati alla famiglia.


Spero possa esservi d’aiuto per chiarirvi un po’ le idee… ma nel caso aveste ancora qualche dubbio sono sempre a disposizione per dedicarvi un po’ del mio tempo, via mail (info@annapierobon.com) o al telefono!

Buona lettura… e grazie del tempo che mi dedicherete!


1 – QUAL È IL TUO STILE FOTOGRAFICO?

Amo raccontare attraverso le foto, e questo si avvicina molto allo stile detto “reportage”. Cerco di mettere creatività in quello che faccio, e quindi non credo di essere molto classica. Tuttavia mi piace soprattutto ascoltare e cercare di capire chi ho davanti e non alterare la realtà delle cose per come mi appare.

2 – QUAL È LA TUA FILOSOFIA?

La fotografia serve per fermare un momento, riportarlo nel tempo e non farlo svanire. Ma serve anche per indagare la realtà che ci circonda, che è molteplice e complessa. Spesso non ci accorgiamo delle cose più piccole e importanti, che sono quelle che possono dare un senso al tutto. La fotografia è quindi anche ricerca e osservazione.

Sono una persona curiosa e sensibile e cerco di entrare in sintonia con quello che mi circonda per poterlo raccontare.
Quando incontro una coppia di futuri sposi mi piace conoscere la loro storia, voglio potermi emozionare con loro e anche solo per una giornata sentirmi parte della loro festa. Questo mi serve per poter trasmettere al meglio tutte le immagini che rendono unico ogni matrimonio.

Allo stesso tempo come regola fondamentale tengo il rispetto per i luoghi e le persone, ognuno con le proprie diversità e caratteristiche.

3 – FAI ANCHE SCATTI POSATI?

Non sono una fotografa di moda e non mi piace interferire con quello che ho davanti se non è necessario.
Solitamente in un matrimonio dedico del tempo, concordandolo con gli sposi, per una sessione fotografica a loro dedicata. Un momento per loro per godersi un po’ di silenzio ed intimità in una giornata che è sempre un po’ caotica e densa di emozioni. Un modo per me per rubare qualche posa più romantica o spontanea. Studio prima di ogni matrimonio le varie location, le luci e gli sfondi migliori, e poi do agli sposi qualche indicazione in base a dettagli tecnici che loro (giustamente!) non possono sapere!

4 – E SE GLI SPOSI NON SONO FOTOGENICI?

È normale non sentirsi a proprio agio davanti ad una macchina fotografica! Il mio compito è anche cercare di farvi rilassare, magari distrarvi e farvi ridere. E studiare le vostre espressioni e pose in modo da potervi rendere al meglio.

5 – IN CHE ZONE LAVORI?

Non ho limitazioni! Anche perché mi piace moltissimo viaggiare e conoscere posti nuovi. Quindi non preoccupatevi, se richiesto sono pronta anche a prendere un aereo per venire da voi! Chiaramente per i viaggi più lunghi è previsto un rimborso spese, anche in base a quanto tempo dovrò impegnare per il vostro matrimonio!

6 – QUANTO TEMPO PRIMA DOBBIAMO CONTATTARTI?

Non esiste una regola a riguardo! Ci sono date che vengono bloccate con anche oltre un anno di anticipo, e matrimoni che vengono decisi in pochi mesi. Ovviamente ci sono dei periodi più gettonati per le nozze, quindi se vi sposate a Settembre per esempio, vi suggerisco di prendervi per tempo.

7 – CI SEI PIACIUTA MOLTO MA VORREMO PENSARCI. PUOI OPZIONARE LA DATA E AVVISARCI SE HAI ALTRE RICHIESTE?

Solitamente quando incontro degli sposi e invio un preventivo segno la data in agenda e se ricevo un’altra richiesta per la stessa data avviso la prima coppia. Non mi piace mettere fretta per decisioni così importanti, tuttavia non posso tenere una data ferma per troppo tempo. Considero una data confermata in modo definitivo, e quindi non più disponibile, solo dopo la firma del contratto e versamento di un anticipo.

8 – QUANTO SPENDERÒ PER IL MIO MATRIMONIO?

Spesso per gli sposi non è facile orientarsi tra le varie voci da sommare nelle spese di un matrimonio. Tuttavia quello che raccomando sempre alle mie coppie è di non fare un mero calcolo economico nelle decisioni. Certo, ogni persona deve fare i conti con le proprie possibilità e ognuno decide il giusto valore da attribuire alle cose. Non è nemmeno sempre detto che le cose più costose siano le migliori. Soprattutto quando si parla di valori artistici, e quindi molto soggettivi.
Scegliete prima col cuore, lasciatevi emozionare, non rinunciate ad un ad un desiderio se per raggiungerlo basta un piccolo sforzo. Stiamo parlando di un giorno unico nella vostra vita, merita il meglio!

9 – DA CHE COSA DIPENDE IL PREZZO?

In un servizio fotografico ci sono moltissime cose da considerare a cui, giustamente, il cliente non sempre pensa.
Innanzitutto il tempo dedicato è molto di più di quello della singola giornata. Ci sono gli appuntamenti preliminari, i sopralluoghi, e poi tutto il lavoro di selezione, ed elaborazione delle immagini, la gestione dell’archivio, la preparazione della consegna dei file o album.
Inoltre dedico del tempo alla mia formazione, per essere sempre aggiornata e per avere sempre nuovi stimoli per lavorare bene.
Mi occupo di selezionare fornitori che siano all’altezza del lavoro che voglio proporre.
Investo anche nell’attrezzatura, naturalmente, e nei software che utilizzo per elaborare le immagini.
Cerco di fare il mio lavoro al meglio e per questo non mi piace accontentarmi, e non voglio che debbano farlo i miei sposi.

10 – IN QUANTI SIETE A SCATTARE?

Seguo personalmente i matrimoni, e mai più di uno al giorno. Solitamente mi muovo con un secondo fotografo, che mi aiuta a seguire tutti i momenti della giornata, e mi supporta dal punto di vista logistico per organizzare spostamenti e tempi. La direzione del lavoro è mia, ma un secondo punto di vista serve a dare più completezza al lavoro.

11 – QUANTO VI FERMATE AL MATRIMONIO?

Il matrimonio per me inizia con una caffè a casa della sposa, quando si iniziano i preparativi. Questo per entrare nel clima di casa, fare due chiacchiere con la mamma o l’amica. Mentre la sposa inizia a prepararsi io studio i dettagli del suo abito, del bouquet, degli acessori.
L’atmosfera di casa inoltre può rivelare molto di una persona è quindi dare carattere ad un servizio.
Il secondo fotografo allo stesso modo segue lo sposo nei preparativi (con orari più rilassati perché di solito per gli uomini ci sono meno fasi di preparazione!).

È importante per me seguire con attenzione le varie fasi della giornata per costruire un racconto coerente, perché rivedendolo anche dopo anni riusciate a sentirvi dentro la vostra storia.

Ogni matrimonio ha i suoi orari. Normalmente sono 12 ore di servizio circa, dai preparativi della sposa al taglio della torta finale (non amo il taglio della torta finto, fatto prima dell’ingresso in sala). Concordo comunque con gli sposi il tipo di servizio che desiderano e di conseguenza la copertura oraria.

12 – VORREMMO QUALCOSA DI PARTICOLARE PER IL NOSTRO MATRIMONIO, POSSIAMO PROPORTI DELLE IDEE?

Sono assolutamente disponibile ad ascoltarvi! Mi piacciono le persone creative e ogni matrimonio ha uno spirito diverso. Voi raccontatemi cosa vi piacerebbe o cosa vi immaginate per il vostro matrimonio e io mi metterò al lavoro per cercare le soluzioni migliori per voi!

13 – HAI DELLE ESIGENZE PARTICOLARI?

Vi chiederò i riferimenti dei fornitori che seguiranno il vostro matrimonio, per poterli contattare in caso mi servissero indicazioni pratiche o tecniche.
Inoltre, so che sembra incredibile, ma anche i fotografi sono esseri umani e usano cibarsi di tanto in tanto! Durante il ricevimento è importante per me avere un tavolo dove sedermi e poter appoggiare la mia attrezzatura, e ricevere un pasto (normalmente i ristoranti offrono un menù in versione ridotta per gli addetti ai lavori).

14 – QUALI SONO I TERMINI DI CONSEGNA?

Vi ho detto che sono molto curiosa? Salvo altri impegni, già il giorno dopo sono al computer davanti alle vostre foto e ve ne manderò subito una selezione di 20 circa.

Il lavoro completo lo consegno entro 3 mesi (dipende molto dal periodo in cui vi sposerete).
Nel caso in cui decideste di fare anche un album, questo ha bisogno di 4-5 settimane di lavorazione per essere prodotto.

15 – CHI FARÀ LA SCELTA DELLE FOTOGRAFIE?

Agli sposi consegno sempre un numero minimo di 400 fotografie (il numero totale dipende dal tipo di evento). Queste foto saranno in alta risoluzione e sarete liberi di usarle come vorrete.
Per l’album invece mi occupo io di farvi una proposta di impaginazione, questo perché anche l’album fa parte di un processo creativo e voglio che i miei lavori escano tutti con la mia impronta. Naturalmente prima di stampare chiedo sempre la vostra approvazione e sono disponibile ad apportare modifiche a seconda delle vostre richieste.

16 – CHE TIPI DI ALBUM PROPONI?

Lavoro con alcune aziende leader del settore, che ho selezionato per la qualità ed originalità dei prodotti offerti. Posso proporvi album classici, fotolibri o soluzioni più moderne e creative.

Spero queste indicazioni possano esservi state utili, ma so che le domande possono essere molte di più!
Non esitate a contattarmi per ulteriori informazioni!

Grazie
Anna Pierobon

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi